Begato Don Marco

Begato Don Marco

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giovedì, 05 Ottobre 2017 16:03

Convegno Cnos-fap e Regione Lombardia

Segnaliamo il seguente convegno organizzato da Cnos-fap e Regione Lombardia.

In allegato trovate le indicazioni sintetiche, mentre per approfondimenti potete leggere le notizie a QUESTO LINK.

 

Lunedì, 28 Agosto 2017 21:28

Insediamento del nuovo Ispettore ILE

Oggi, 28 agosto, è avvenuto il passaggio formale tra don Claudio Cacioli e don Giuliano Giacomazzi nel ruolo di Ispettore della Ispettoria Lombardo-emiliana.

I confratelli si sono ritrovati nella sede ispettoriale di Milano al mattino, per vivere un momento di ritiro spirituale, condotto dal Consigliere Regionale, don Stefano Martoglio. Don Martoglio ha sviluppato la propria riflessione a partire dal documento del Rettor Maggiore.

A mezzogiorno il Consigliere Regionale ha presieduto la santa Messa nella quale don Giacomazzi ha professato il giuramento e ha ufficialmente assunto la carica dell'ispettorato.

La giornata si è conclusa nel pomeriggio con un momento assembleare, durante il quale il nuovo Ispettore ha rivolto ai confratelli il primo discorso, tratteggiando alcune prime linee-guida per il sessennio: confessione frequente, Eucaristia devota e rinnovata chiarezza nella propria scelta di consacrazione religiosa sono state le tre coordinate indicate come fondamenta a partire dalle quali affrontare le sfide pastorali ed educative dei nostri tempi.

In questa sede è stato presentato all'Ispettoria anche il nuovo Delegato per la Pastorale Giovanile, don Paolo Caiani, già incaricato per la Animazione Missionaria.

Domenica, 27 Agosto 2017 17:44

Formazione dei Catechisti

Dal 24 al 26 agosto si è tenuta a Sondrio la formazione dei confratelli Catechisti, che ha visto la presenza di una settantina di confratelli, tra i quali un significativo numero di tirocinanti.

Per l'occasione era presente l'Ispettore nominato, don Giuliano Giacomazzi, che ha avuto modo di offrire ai salesiani alcune linee operative per il settore di loro competenza; accanto a lui sia il Delegato di PG uscente, don Elio Cesari, sia il nuovo Delegato, don Paolo Caiani, essi hanno gestito insieme i momenti di formazione e confronto.

Due i temi centrali di questa formazione.

Anzitutto la presentazione del nuovo PEPS 2017-2020, in secondo luogo la presentazione del progetto Teen STAR, realizzata dalla dott.ssa Donatella Mansi, responsabile nazionale.

Il progetto Teen STAR è una proposta di educazione alle tematiche affettivo-sessuali; l'associazione Teen STAR offre sia corsi di istruzione sull'argomento sia corsi per formare tutor. I tutor sono soci del Teen STAR che vengono abilitati a svolgere progetti formativi sul tema affettivo-sessuale nelle scuole e negli oratori.
I catechisti hanno gradito la proposta e hanno incominciato a riflettere su come valorizzarla nelle nostre realtà.

 

Domenica, 27 Agosto 2017 17:40

In memoria di don Adriano Bregolin

In ricordo di don Adriano Bregolin, deceduto la mattina del 23 agosto, riportiamo il messaggio divulgato dal Vicario del Rettor Maggiore, don Francesco Cereda:

Carissimi Confratelli, 
attraverso la nostra Agenzia delle Notizie Salesiane vi è già giunta la notizia della morte improvvisa di don Adriano Bregolin.
Con questo scritto desidero innanzitutto ringraziare Dio per il dono del carissimo don Adriano alla nostra Congregazione, alla sua Ispettoria dell’Italia Nord Est e ora all’Ispettoria dell’Italia Centrale di Roma, alla Famiglia salesiana.
Egli ha vissuto la sua vita nel dono di sé generoso e disponibile, con una affabilità e gentilezza particolari. Il suo tratto umano era cordiale e vicino. Sapeva creare clima di famiglia e di gioia, attento alle persone dei confratelli, dei giovani, dei laici e delle famiglie. Siamo riconoscenti a lui per ciò che ci ha donato con la sua testimonianza di vita salesiana, con il suo amore al Maria Ausiliatrice, a Don Bosco, alla Congregazione e Famiglia salesiana, alla Chiesa. In questo si è dimostrato vero salesiano.
Vi raggiunga questo messaggio riconoscente anche a nome del Rettor Maggiore, specialmente per il suo servizio di autorità, assicurando per don Adriano la nostra preghiera di suffragio nell’Eucaristia, nel Rosario e nel ricordo fraterno.
Uniti nel Cristo Risorto,
don Francesco Cereda
23 agosto 2017

Sabato, 24 Giugno 2017 17:23

Settimana del CUORE IMMACOLATO a BRESCIA

È iniziata il 18 giugno scorso la settimana mariana promossa dal gruppo Salus Brixiae, in onore del cuore immacolato di Maria, per l’anniversario di Fatima. Ne abbiano parlato con don Marco Begato, fra i promotori dell’iniziativa

Come nasce il viaggio nella città della Madonna pellegrina?

Nasce dall’idea di un piccolo gruppo di promotori, raccogliendo anche la sensibilità di tanti fedeli e altri amici di sottolineare l’anniversario di Fatima. Sarebbe stato bello farlo il 13 maggio, ma era un periodo molto intenso, allora abbiamo pensato al 24 giugno che è il Cuore Immacolato di Maria. Volevamo fare una processione serale ed è comparsa provvidenzialmente questa statua della Madonna pellegrina. Noi diciamo che è la Madonna che ha deciso di farsi un viaggio a Brescia perché inaspettatamente, dalla prima idea di anticipare la processione di venerdì sera con qualche iniziativa, sono arrivate diverse richieste. E ora eccoci qua, a portare in giro per Brescia la statua della Madonna per pregare, offrirsi, consacrarsi, al suo Cuore Immacolato.

In questi giorni la processione vi ha visto presenti in punti nodali della città...

Ogni tappa è stata sorprendente. La prima giornata è stata dedicata alla preghiera nella chiesa del San Gottardo così che la Madonna potesse “guardare la città”. Lunedì abbiamo deciso di fare una cosa un po’ originale, portando la statua della Madonna pellegrina sulla metro. È stata una bella esperienza di testimonianza pubblica accolta con simpatia e curiosità dai viaggiatori. Da lì siamo arrivati alla fermata della stazione Fs dove c’erano questi indigenti accolti varie mattine da suor Paola per l’offerta della colazione. Abbiamo assistito ad abbracci, gioia, era come se accogliessero la loro mamma. Certo, quella è una statua, ma allo stesso tempo la sua presenza ha rappresentato un messaggio importante. È poi quello che mi hanno detto alla mensa Menni: “Quando ci avete annunciato l’idea di questo itinerario per noi è stato un segno”. Siamo poi passati al dormitorio San Vincenzo, alla Casa di riposo degli anziani Vittoria e anche qui si è ripetuta la medesima accoglienza.

Quali sono le prossime tappe e in base a cosa sono state scelte?Abbiamo voluto che la Madonna raggiungesse delle frontiere simboliche, se vogliamo parlare delle periferie come dice il Santo Padre. Quindi la prima parte della settimana è stata dedicata alle periferie della povertà. Da oggi raggiungeremo le periferie della malattia perché saremo agli Spedali Civili e domani, all’ora di pranzo, ci portiamo all’Hospice della Domus Salutis. L’ultima “frontiera” la raggiungeremo sempre domani quando la Madonna sarà accolta nel quartiere don Bosco passando sia dalla casa dei Figli di Maria ausiliatrice sia dalla parrocchia dei salesiani perché l’altra grande frontiera è quella dei giovani. Tutto sarà aperto e chiuso dalla preghiera, sabato in centro città partendo dalle Grazie portandoci poi a San Faustino con la processione in cui porteremo il Cuore Immacolato per le strade di Brescia.

fonte: La Voce del Popolo

Sabato, 24 Giugno 2017 17:19

IES - il MIUR ringrazia

L'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna del MIUR ringrazia il CNOS-FAP e il suo Direttore, Sergio Barberio, per la collaborazione al progetto IES.

La reliquia di don Bosco è stata ritrovata, come da segnalazione di ormai una settimana fa, notificata dall'ufficio stampa dei confratelli ICP:

con grande gioia, riceviamo ed inoltriamo il comunicato stampa del Comando Provinciale dei Carabinieri Asti che informa dell’avvenuto ritrovamento della reliquia di Don Bosco, sottratta dalla Basilica Inferiore del Colle don Bosco nella serata del 2 giugno del mese corrente. (QUI)

Sabato scorso, per festeggiare l'evento, il Rettor Maggiore stesso si è recato in visita sui luoghi di don Bosco

Il 17 giugno Don Ángel Fernández Artime, Rettor Maggiore dei Salesiani, ha voluto incontrare e ringraziare a Torino coloro che in questi 12 giorni dal trafugamento della reliquia di Don Bosco si sono impegnati con tutte le forze per il suo ritrovamento. (QUI)

Sabato 17 giugno alle 15.30, presso la chiesa parrocchiale Don Bosco dei salesiani di Brescia in via San Giovanni Bosco 15, verranno ordinati sacerdoti due diaconi salesiani della nostra Ispettoria, don Michele Santini e don Marcello Frigerio. Don Michele attualmente è responsabile dell'Oratorio salesiano a Milano in via Copernico; don Marcello attualmente copre l'incarico di docente di filosofia presso lo Studentato salesiano Paolo VI a Nave (BS). Il vescovo celebrante sarà S. E. mons. Angelo Moreschi, salesiano, bresciano di origine e attualmente titolare in Etiopia.

Domenica, 11 Giugno 2017 21:33

Visita Rettor Maggiore: video riassuntivo

Sulla pagina Facebook ispettoriale è stato pubblicato un video riassuntivo della visita del Rettor Maggiore in Ispettoria. Ringraziamo i giovani del Corso Video MGS che lo hanno realizzato di propria iniziativa.

Il video è disponibile per gli utenti Facebook A QUESTO LINK.

Pagina 1 di 3

Senza di voi non possiamo fare nulla!

"Senza la vostra carità io avrei potuto fare poco o nulla, con la vostra carità abbiamo invece cooperato con la grazia di Dio ad asciugare molte lagrime e a salvare molte anime. Dio benedica e ricompensi i nostri benefattori!" (don Bosco)

DONA ORA